Trentacinque anni fa l’assassinio di Ezio Tarantelli. Furlan: “Sosteneva gli Stati Uniti d’Europa. Rimane per la Cisl un punto di riferimento culturale indelebile”

Condividi :)

Facebook
Google+
http://www.cislfppuglia.it/2020/03/27/trentacinque-anni-fa-lassassinio-di-ezio-tarantelli-furlan-sosteneva-gli-stati-uniti-deuropa-rimane-per-la-cisl-un-punto-di-riferimento-culturale-indelebile/">
Twitter

 “Trentacinque anni fa l’assassinio di Ezio Tarantelli, un convinto riformista, uno dei padri della concertazione, sostenitore della coesione sociale e degli Stati Uniti d’Europa, che è oggi la strada obbligata per superare le ripercussioni negative del coronavirus sull’economia e sul mondo del lavoro”. La Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, ricorda la figura dell’economista assassinato dalla Brigate Rosse a Roma.
“Le idee e gli insegnamenti di Ezio Tarantelli rimangono per la Cisl indelebili ed un punto di riferimento culturale ed ideale”, conclude la leader della Cisl.

Condividi