Resoconto incontro con Assessore Regionale al Welfare per ASP Galatina

Condividi :)

Facebook
Google+
http://www.cislfppuglia.it/2017/07/17/resoconto-incontro-con-assessore-regionale-al-welfare-per-asp-galatina/">
Twitter
In data 14/07/2017. presso l’ufficio dell’Assessore Negro della Regione Puglia a Lecce, su (anomala…) convocazione del Presidente dell’Asp Istituto Immacolata di Galatina Dott. Antonello Palumbo, si sono riuniti i Sindacati CISL e CGIL con relative RSU, i vertici dell’ASP Istituto Immacolata e lo stesso Assessore alle Politiche Sociali Negro. 
ODG: discussione della situazione contrattuale del personale ASP alla luce della Legge Madia. 
Dopo una breve introduzione da parte di Fabio Orsini e Gigi Albetta CISL, e Longo CIGL, sullo stato dell’arte dei contratti dei servizi affidati in convenzione dall’Ambito di Galatina alla stessa ASP, con la quale è stato spiegato chiaramente che tutte le persone in servizio hanno abbondantemente passato il limite dei 3 anni previsto dalla L. Madia e che già le ultime proroghe assistite concesse all’ASp prevedevano il passaggio a tempo indeterminato dei dipendenti come condizione di esistenza…., è intervenuto il Presidente A. Palumbo che ha il bilancio POSITIVO (+ € 200.000,00) dell’ASp, annunciando, altresì, l’imminente pagamento di n. 2 stipendi su 4 arretrati….
Interviene l’Assessore Negro che illustra la situazione  debitoria pressochè generalizzata delle ASP di Puglia, prospettando un’azione di accorpamento a breve scadenza.
Gigi Albetta, nel ribadire la situazione di precarietà nella quale si trovano le famiglie interessate (circa 50…) ricorda che tutto il personale in servizio ha già superato un concorso pubblico, anche questa condizione prevista dalla L. Madia.
Con richiesta unanime i Sindacati chiedono, altresì, di sapere quale sia lo stato dell’arte del R.O.C. e relativa Pianta organica, approvati dal Consiglio d’Amministrazione ASP e spediti in Regione… da tempo giacenti presso gli uffici Regionali, che a dire dei vertici ASP sarebbero l’impedimento alla stabilizzazione.
L’Assessore sul punto è vago e ribadisce che la stabilizzazione sarebbe…legata all’incerto finanziamento dei Piani Sociali di Zona anche da parte della Regione…intevengono le RSU, che ricordano quanto i servizi essenziali previsti dall’art. 12 della Legge Regionale 19/2006 siano intangibili…per loro natura in quanto L.E.A.(livelli essenziali di Assistenza….)
La  CISL, alla luce dell’ultima affermazione, fa presente che i servizi, oggi, in regime di “tempo determinato” sono legati al finanziamento da parte dell’Ambito all’ASp,e che tali rimarrebbero con il tempo indeterminato e che quindi detto passaggio non rappresenterebbe un aggravio per l’ASP. Ciò, invece rappresenterebbe una tutela/opportunità per i lavoratori che da un lato si vedrebbero riconosciuto da un un diritto ormai acquisito…e dall’altro l’eventuale possibilità di essere messi in mobilità.
L’Assessore Negro, prendendo appunti, si impegna a convocare le parti, a breve scadenza, presso la task force lavoro della Regione puglia per discutere della questione.
La CISL FP di Lecce, è convinta che i lavoratori con la Legge Madia abbiano maturato un diritto… e che il problema non possa essere scaricato su questi ultimi, che dovrebbero solo chiedere la stabilizzazione lasciando, legittimamente, il cerino nelle mani di ASP che dovrà preoccuparsi di trovare una soluzione.
 
Condividi